Fondo di garanzia per Imprenditoria Femminile

 

FONDO DI GARANZIA PER L'IMPRENDITORIA FEMMINILE

 

Cos'è

Con Decreto del 27/12/2013 del MiSE pubblicato sulla G.U. del 13 gennaio 2014 n.9, si è resa operativa dal 14 gennaio 2014 la Sezione Speciale “Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità” del Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese dedicata alle imprese femminili, diretta a favorire l’accesso al credito garantito.

Beneficiari

Le PMI a prevalente presenza femminile di cui all’art. 2, comma 1, lett. a) L.215/92 e successive modifiche e integrazioni, già operative o in via di costituzione con sede operativa e/o legale ubicata nel territorio nazionale:

  • le società cooperative e le società di persone costituite in misura non inferiore al 60% da donne;

  • le società di capitali le cui quote di partecipazione spettano in misura non inferiore ai due terzi a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne;

  • le imprese individuali gestite da donne che operano nei settori dell’industria, dell’artigianato, dell’agricoltura, del commercio, del turismo e dei servizi.

 Iniziative finanziabili

Sono ammissibili alla Garanzia del Fondo:

  • le operazioni di durata non inferiore a 36 mesi;

  • le operazioni di anticipazione dei crediti verso la P.A.;

  • le operazioni sul capitale di rischio;

  • le operazioni di consolidamento delle passività a breve termine su stessa banca o gruppo bancario di qualsiasi durata;

  • le operazioni a favore delle piccole imprese dell’indotto di imprese in amministrazione straordinaria di durata non inferiore a 5 anni.

Non sono ammissibili le operazioni finanziarie a favore di attività connesse all’esportazione e a favore delle imprese di autotrasporto

Agevolazioni concesse

Alle imprese femminili sono riservate condizioni vantaggiose per la concessione della garanzia e in particolare

  • possibilità di prenotare direttamente la garanzia

  • priorità di istruttoria e di delibera

  • esenzione dal versamento della commissione una tantum al Fondo

  • copertura della garanzia fino all’80% sulla maggior parte delle operazioni.

Scadenza

A sportello fino ad esaurimento fondi.

Modalità di accesso

L’accesso alle garanzie del Fondo può avvenire mediante prenotazione, oppure secondo il tradizionale iter di accesso mediante intermediario finanziario.

Nel primo caso, le imprese femminili interessate devono prenotare anticipatamente la garanzia inviando apposita documentazione al Gestore del Fondo. Ottenuta la delibera di approvazione del Comitato di gestione del Fondo, l’impresa può recarsi presso un intermediario finanziario (banca, società di leasing o confidi) che dovrà presentare richiesta di conferma della garanzia entro 3 mesi dalla data di delibera del Comitato.

In alternativa, l’impresa femminile può rivolgendosi direttamente a un intermediario finanziario per la presentazione della domanda al Gestore del Fondo.

 

Maggiori dettagli e modulistica su:

http://www.fondidigaranzia.it/femminili.html