Avvisi (60)

Si informa la cittadinanza che, così come disposto dall'Ordinanza Sindacale num. 42 del 4 Dicembre 2018, LUNEDI' 24 DICEMBRE 2018 gli uffici comunali resteranno chiusi per disinfestazione.

SI INFORMA CHE IL SERVIZIO DI REPERIBILITA’ DI STATO CIVILE, DURANTE LE FESTIVITA’ NATALIZIE SARA’ OPERATIVO DALLE ORE 8:00 ALLE ORE 12:00 NELLE DATE DI SEGUITO INDICATE:

MERCOLEDI’ 26 DICEMBRE 2018

GIOVEDI’ 27 DICEMBRE 2018

SABATO 29 DICEMBRE 2018

DOMENICA 30 DICEMBRE 2018

SABATO 5 GENNAIO 2019

DOMENICA 6 GENNAIO 2019

 

SI COMUNICA ALTRESI’ CHE IL PREDETTO UFFICIO RESTERA’ CHIUSO NELLE SEGUENTI GIORNATE:

LUNEDI’ 24 DICEMBRE 2018

MARTEDI’ 25 DICEMBRE 2018

MARTEDI’ 01 GENNAIO 2019

 

 

 

L’INCARICATO FUNZIONI

DIRIGENZIALI SS.DD.

Avv. Antonino Di Salvo

 

IL SINDACO

Antonino Bellia

Il questionario di valutazione può essere riconsegnato entro e non oltre il 31-12-2018 :

  • presso l'Ufficio Protocollo dell'Ente, nei normali orari di ricevimento
  • tramite posta elettronica all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Domenica, 16 Dicembre 2018 10:07

Democrazia partecipata

Scritto da

IL SINDACO

 

RENDE NOTO

 

Che, ai fini della destinazione dei fondi di cui all’art. 6, comma 1, della L. R. n.5/2014 e ss.mm.ii., la quota del 2% delle somme di parte corrente trasferite dalla Regione Siciliana al Comune di San Giovanni La Punta, dovrà essere spesa con “forme di democrazia partecipata utilizzando strumenti che coinvolgono la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune”.

 

I soggetti coinvolti nel processo di partecipazione sono tutti i cittadini puntesi e le varie associazioni presenti sul territorio.

 

Si invita, pertanto, la cittadinanza ad esprimere la preferenza per l’utilizzo della somma, corrispondente al 2% dei trasferimenti regionali, che ammonta a € 12.021,47, scegliendo una delle seguenti azioni, individuate con deliberazione di G. M. n. 108 del 13-12-2018, come di seguito elencate:

  1. Acquisto defibrillatore da destinare agli edifici scolastici di proprietà comunale;

  2. Interventi per il miglioramento dei servizi a sostegno dei diversamente abili;

  3. Interventi per favorire le iniziative per la promozione e valorizzazione dello Sport;

  4. Interventi per il miglioramento dei servizi di ordine pubblico, sicurezza e protezione civile;

  5. Interventi per il sostegno delle famiglie in difficoltà economiche e sociali;

  6. Interventi a sostegno delle famiglie e delle donne vittime di femminicidio e di violenza.

 

Il modulo è disponibile sul sito istituzionale dell’Ente www.sangiovannilapunta.gov.it oppure può essere ritirato presso l’URP sito all’ingresso del Comune.

 

Il modulo dovrà essere consegnato all’Ufficio Protocollo del Comune, oppure inviato a mezzo posta elettronica al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre il 20 Dicembre 2018.

 

 

IL SINDACO

 

rende noto

che è proprio intendimento, promuovere, per le Festività Natalizie, la seguente iniziativa socio – culturale:

 

DOMENICA 06 GENNAIO 2019 – GITA A SCICLI (RG)

Visita al Presepe Vivente

 

IN FAVORE DEGLI ANZIANI E DI MONONUCLEI E NUCLEI FAMILIARI A BASSO REDDITO

(Servizio a compartecipazione: versamento di € 15,00 pro capite in favore della Multiservizi Puntese)

 

Possono partecipare al suddetto servizio tutti coloro che nel corrente anno abbiano compiuto il 60° anno di età se uomini e il 55° anno di età se donne, residenti nel territorio comunale (ANZIANI), e, tutti coloro, mononuclei e nuclei familiari (solo i capifamiglia per i nuclei familiari), che nel corrente anno abbiano compiuto il 18° anni di età, e, comunque, non oltre il 59° anno di età se uomini e il 54° anno di età se donne, residenti nel territorio comunalee il cui I.S.E. non superi i seguenti parametri reddituali:

- n. 1 componente: € 9.786,86;

- n. 2 componenti: € 13.049,14;

- n. 3 componenti: € 14.680,28;

- n. 4 componenti: € 15.637,18.

 

S I    I N V I T A N O

 

pertanto, gli interessati, al superiore servizio, a ritirare il modello di domanda presso l’Ufficio Informazioni sito all’ingresso del Comune.

Le istanze dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune entro e non oltre il 20 Dicembre 2018 corredate dai seguenti documenti, pena l’esclusione:

A) Mononuclei e Nuclei Familiari

  1. Attestazione I.S.E. (Anno 2018 – Redditi 2017, solo per i Mononuclei e Nuclei Familiari);

  2. Fotocopia Carta Identità, in corso di validità, di entrambi i richiedenti;

  3. Copia del versamento effettuato (€ 15,00 pro capite).

B) Anziani

  1. Fotocopia Carta Identità, in corso di validità, di entrambi i richiedenti;

  2. Copia del versamento effettuato (€ 15,00 pro capite).

 

 

Il Dirigente SS.AC.

Dott.ssa M. A. Angemi

 

Il Sindaco

(Antonino Bellia)

IL SINDACO

RENDE NOTO

 

che è proprio intendimento, promuovere, per l’anno 2018, il seguente servizio:

 

ASSISTENZA ALIMENTARE A FAVORE DI NUCLEI FAMILIARI A BASSO REDDITO

“ P A C C O  A L I M E N T A R E”

 

FINALITA'

L’iniziativa si colloca tra le azioni di sostegno alla famiglia ed è finalizzata a supportare n. 110 nuclei familiari e n. 10 mono - nuclei a basso reddito.

 

BENEFICIARI

Sono destinatari e beneficiari del Pacco Alimentare, i nuclei familiari, anche mono genitoriali, residenti nel Comune di San Giovanni La Punta, con uno o più figli, compresi i bambini ed i ragazzi accolti in affidamento familiare e/o intra-familiare e in adozione, purché conviventi nel medesimo nucleo anagrafico e mono nuclei a basso reddito.

 

I richiedenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, comunitaria o extracomunitaria; per i nuclei familiari composti da cittadini stranieri il richiedente deve essere in possesso della carta di soggiorno;

  • residenza anagrafica, da almeno un anno, nel Comune di San Giovanni La Punta;

  • valore I.S.E.E. del nucleo familiare non superiore ad Euro 3.500,00 con riferimento ai redditi del nucleo familiare relativi all’ultima dichiarazione fiscale utile.

I requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data del termine di presentazione delle domande.

 

Per tutti i componenti il proprio nucleo familiare ricorrono le stesse condizioni.

 

Si precisa, altresì, che i criteri per l’individuazione della composizione del nucleo familiare (rilevante per il calcolo ISEE) sono stabiliti dal Decreto Legislativo n. 109/1998, modificato dal Decreto Legislativo 130/2000, nonché dal DPCM 221/1999, così come modificato dal DPCM 242/2001 In particolare, il nucleo familiare è composto dal richiedente, dal coniuge e dagli altri soggetti componenti la famiglia anagrafica, nonchè dai soggetti a carico ai fini IRPEF.

Per famiglia anagrafica si intende un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso comune (art. 4 DPR n. 223/89). I soggetti a carico IRPEF fanno parte del nucleo familiare della persona di cui sono a carico, anche se risultano componenti di altra famiglia anagrafica.

 

CRITERI PER LA FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA

Si provvederà a formulare la graduatoria in ordine crescente del valore ISEE relativo all’anno 2018.

 

In caso di parità ISEE, si darà precedenza nella graduatoria ai nuclei in possesso (di uno o più) dei requisiti aggiuntivi sotto specificati, di cui verrà richiesta l’attestazione a seguito della verifica istruttoria:

  • Stima del numero dei componenti del nucleo familiare;

  • Stato di disoccupazione, comprovato da apposita autocertificazione;

  • Abitazione in affitto, comprovato da regolare contratto;

  • Invalidità, comprovata da certificato rilasciato da Commissione medica;

  • Soggetti o familiari di soggetti con problematiche giudiziarie.

 

 

MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di partecipazione al presente avviso deve essere presentata da un solo componente del nucleo familiare, in possesso dei requisiti richiesti utilizzando esclusivamente l’apposito modello reperibile sul sito web istituzionale del Comune o presso l’U.R.P. sito all’ingresso del Comune e presso l’Ufficio Servizi Sociali, nei giorni e orari di apertura al pubblico:

 

Le domande potranno essere presentate presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente entro e non oltreMartedì 18 Dicembre 2018.

All’istanza devono essere allegati:

  • Attestazione I.S.E.E. (anno 2018, redditi 2017);

  • Copia del documento di identità in corso di validità del richiedente;

 

ISTRUTTORIA E CONTROLLI

Le domande regolarmente presentate saranno oggetto di esame, controlli e accertamenti anche attraverso banche dati telematiche per verificarne la rispondenza ai requisiti richiesti.

Il nucleo familiare interessato potrà essere contattato per chiarimenti e integrazioni.

In caso di accertamento di dichiarazione mendace gli interessati saranno esclusi dal beneficio e saranno immediatamente adottati i provvedimenti conseguenti di denuncia alla competente Autorità Giudiziaria.

 

 

Il Dirigente SS. – AA.CC.

(Dott.ssa M. A. Angemi)

 

Il Sindaco

(Antonino Bellia)

Giovedì, 06 Dicembre 2018 08:33

Avviso Imposta Unica Comunale (I.U.C.) anno 2018

Scritto da

SCADENZA 18 GIUGNO 2018 : Pagamento Acconto IMU – TASI

 

SCADENZA 17 DICEMBRE 2018: Pagamento Saldo IMU –TASI

 

********

PAGAMENTO IMU 2018 - solo per gli immobili diversi dall’abitazione principale e per le Aree Fabbricabili .

 

PAGAMENTO TASI 2018 – Solo per i fabbricati rurali strumentali , per i c.d. “beni merce” e per le “abitazioni principali” c.d. “di lusso” classificate nelle categorie A1, A8 e A9

 

Terreni Agricoli,che non possiedono caratteristiche di areaedificabile, - ESENTI -

********

Brevi considerazioni sulla IUC

 

La Legge n. 147/2013 (legge di stabilità 2014) e s.m.i. ha istituito, con decorrenza 1° Gennaio 2014, l’Imposta Unica Comunale (IUC) .

La IUC pertanto è composta da: IMU (Imposta Municipale) – TASI (Tributo sui Servizi Indivisibili) – TARI (Tributo sui Rifiuti).

Per l’anno 2018 il Comune di San Giovanni La Punta non ha deliberato le aliquote IMU 2018 e TASI 2018 pertanto rimangono confermate le aliquote IMU anno 2016 e TASI 2016 approvate con le sotto indicate delibere presenti sul sito del Comune: www.sangiovannilapunta.gov.it – sezione Tributi –IUC 2016 e precisamente :

- Delibera di C.C. n. 20/2016 –: Regolamento disciplinante l’imposta unica comunale (IUC)- rettifica e modifica anno 2016.

- Delibera di C.C. n. 21/2016 - I.U.C – Componente imposta municipale propria (IMU)- approvazione aliquote e detrazioni anno 2016;

- Delibera di C.C. n. 22/2016 - I.U.C –Componente TASI (tributo servizi indivisibili) - approvazione aliquote e detrazioni anno 2016;



Relativamente alla TARI (Tassa Rifiuti) il Comune con delibera di Consiglio Comunale n. 7 del 21.3.2018 ad oggetto – “IUC - Componente TARI per la copertura dei costi del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti- Approvazione “Piani finanziari 2018 – Costi Preventivi” e “Piani Tariffari 2018- e Approvazione Tariffe 2018 “ ha approvato le tariffe e le scadenze TARI per l’anno 2018 .

La suindicata delibera è pubblicata sul sito dell’Ente – Sezione Tributi – Tares/TARI e nella sezione IUC 2018

IMU :

 

L’IMU è dovuta dal possessore di qualunque immobile.Sono escluse dal pagamento dell’IMU gli immobili adibite ad abitazione principale e relative pertinenze , (tranne le abitazioni principali appartenenti alle categorie catastali A1, A8, e A9 per le quali si applica l’aliquota del 5,5 per mille) i fabbricati rurali ad uso strumentale , nonché le fattispecie assimilate all’abitazione principale dalla normativa vigente ed esentati per legge e per Regolamento.

 

Con Delibera di Consiglio Comunale n. 21 del 28.4.2016 sono state fissate le seguenti aliquote e detrazioni per l’Imposta Municipale Propria (IMU) anno 2016- valide anche per il 2018 :

a) 0,55% ( 5,5 per mille) esclusivamente per le unità immobiliari adibite ad abitazione principale appartenenti alle categorie A1-A8-A9e pertinenze (considerate nella misura massima di una unità per categoria C2,C6,C7)

b) 1,0% (10,00 per mille) Aliquota ordinaria (altri fabbricati, aree edificabili) compresi gli immobili del gruppo catastale “D”, immobili produttivi , con l’esclusione dei fabbricati rurali ad uso strumentale esenti dall’1 gennaio 2014;

c) 0,95% (9,5 per mille) Aliquota agevolata per le unità immobiliari ad uso abitativo e relative pertinenze (considerate nella misura massima di una unità per categoria C2,C6,C7) locate con contratto d’affitto agevolato regolarmente registrato ed in corso di validità nell’anno 2018 , stipulato in base agli accordi territoriali siglati nel Comune di San Giovanni la Punta ai sensi dell’art. 2 comma 3 della L. n. 431/98, e utilizzate dai conduttori a titolo di abitazione principale con acquisizione della residenza anagrafica ;

d) Terreni Agricoli esentati per l’anno 2018

 

Per l’esercizio 2016 sono state approvate le seguenti detrazioni, valide anche per l’anno 2018:

- Detrazione di € 200,00 complessiva a favore dei soggetti passivi residenti nell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale (categorie A/1-A/8 – A/9) ;

I soggetti passivi beneficiari dell’ aliquota agevolata, per le abitazioni concesse in locazione con contratti d’affitto agevolati, regolarmente registrati ed in corso di validità nell’anno 2018, stipulati in base agli accordi territoriali siglati nel Comune di San Giovanni la Punta ai sensi dell’art. 2 comma 3 della L. n. 431/98 e utilizzate dai conduttori a titolo di abitazione principale con acquisizione della residenza anagrafica dovranno produrre entro il 31 dicembre di ogni anno , apposita comunicazione, con allegata copia del contratto in corso di validità regolarmente registrato ; parimenti dovrà essere data comunicazione di cessazione del contratto entro il 31 dicembre dell’anno di cessazione pena l’inapplicabilità dell’aliquota anche per gli anni precedenti; l’aliquota agevolata potrà essere applicata per la durata effettiva del contratto di locazione; dall’anno 2016 per gli immobili locati a canone concordato di cui alla Legge 431/1998, l’Imu determinata applicando l’aliquota stabilita dal comune, è ridotta al 75 per cento;

Dal 2016 e anche per il 2018 La base imponibile è ridotta del 50% per le unità immobiliari, fatta eccezione per quelle classificate nelle categorie A/1,A/8,e A/9, concesse in comodato gratuito dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzano come abitazione principale.

Per usufruire di tale riduzione occorre:

1) che il contratto sia registrato; 2) che il comodante possieda un solo immobile in Italia e risieda anagraficamente nonchè dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato ; 3) il beneficio si applica anche nel caso in cui il comodante oltre all’immobile concesso in comodato possieda nello stesso comune un altro immobile adibito a propria abitazione principale, ad eccezione delle unità abitative classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9; 4) ai fini dell’applicazione delle disposizioni della presente lettera, il soggetto passivo attesta il possesso dei suddetti requisiti nel modello di dichiarazione di cui all’art. 9, comma 6, del D.lgs. n. 23/2011.

La locuzione “un solo immobile”, per espressa chiarificazione del MEF, deve essere intesa riferita ad “immobile ad uso abitativo”, e l’aliquota da utilizzare nel calcolo dell’imposta dovuta sul restante 50% di rendita sarà quella deliberata dal Comune per gli immobili diversi dall’abitazione principale (10 per mille) .

Nel caso in cui venga concesso in comodato l’immobile unitamente alle pertinenze, a quest’ultime si applicherà lo stesso trattamento di favore previsto per la cosa principale. Per pertinenze dell’abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6, C/7 , nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate;

Per usufruire delle agevolazione riguardante la concessione di immobile in comodato d’uso utilizzare il modello pubblicato sul sito del Comune.

Il versamento dell’IMU è in autoliquidazione, quindi al contribuente non verrà inviato nessun modello da parte degli Uffici Comunali ma sarà lo stesso contribuente che dovrà provvedere al calcolo ed alla compilazione del modello F24 . Il versamento arrotondato all’euro, deve essere effettuato con il modello F24, utilizzando il codice comune H922. Il versamento non deve essere eseguito quando l’imposta annuale complessivamente dovuta risulta inferiore a € 2,07.

Di seguito in sintesi i codici tributo IMU da utilizzare per versamento tramite Mod. F24 :

3912 – IMU su abitazione principale e pertinenze ( esclusivamente categorie A/1, A/8, A/9)

3914 – IMU terreni – Comune (per il 2016 esenti nel Comune di San Giovanni La Punta)

3916 – IMU su aree edificabili – Comune

3918 – IMU su altri fabbricati – Comune

3925 – IMU su immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – Stato

3930 – IMU su immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – Incremento (Comune)

 

TASI :

 

la TASI e’ dovuta solo per i fabbricati rurali ad uso strumentale nonché per i c.d. “beni merce” ossia fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati, esclusi dal pagamento dell’IMU, e per le Abitazioni Principali esclusivamente appartenenti alle categ. A1, A8 e A9;

Con Delibera di Consiglio Comunale n. 22 del 28.4.2016 sono state fissate le seguenti Aliquote TASI per l’anno 2016 valide anche per l’anno 2018 :

 

- Aliquota 0,5 per mille per le unità immobiliari appartenenti alle categorie A1-A8-A9 e pertinenze (considerate nella misura massima di una unità per categoria (C2,C6,C7) adibite ad abitazione principale non escluse dal pagamento dell’IMU ;

- Aliquota 1 per mille TASI base per i fabbricati rurali ad uso strumentale, così come definiti dall’art. 9, comma 3-bis, del D.L. n. 557 del 1993;

- Aliquota 0 per mille (azzeramento aliquota)per gli altri fabbricati, aree edificabili , soggetti a pagamento IMU.

  • Aliquota 1 per mille TASI base per i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati, esclusi dal pagamento dell’IMU;

Il versamento della TASI è in autoliquidazione, quindi al contribuente non verrà inviato nessun modello da parte degli Uffici Comunali ma sarà lo stesso contribuente che dovrà provvedere al calcolo ed alla compilazione del modello F24 , con le stesse modalità di calcolo previste per l’IMU.

Il versamento arrotondato all’euro, deve essere effettuato con il modello F24, utilizzando il codice comune H922. Il versamento non deve essere eseguito quando l’imposta annuale complessivamente dovuta risulta inferiore a € 2,07.

Di seguito in sintesi i codici tributo TASI da utilizzare per versamento tramite Mod. F24 :

3958 – TASI, abitazione principale e pertinenze (solo abit. Categ. A1, A8 e A9)

3959 – TASI, fabbricati rurali ad uso strumentale

3961 – TASI altri fabbricati (c.d. beni merce)

 

TARI :

 

Il predetto Tributo è destinato a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore .

Con delibera di Consiglio Comunale n. 7 del 21.3.2018 sono state approvate le tariffe e le scadenze TARI per l’anno 2017 .

Nella suddetta delibera sono state previste le seguenti scadenze:

 

- 1^ rata di scadenza 31 luglio 2018

- 2^ rata scadenza 30 settembre 2018

- 3^ rata scadenza 30 novembre 2018

- 4^ rata 31 Gennaio 2019

 

Il Comune provvederà ad inviare apposito avviso di pagamento ai contribuenti , che risultano iscritti nella banca datti comunale Tari, con allegato modello precompilato di pagamento F24 , che potrà essere effettuato o in unica soluzione o in n. 4 rate alle scadenze sopra indicate .

Il contribuente non è tenuto al versamento della tassa qualora l’importo annuale dovuto, comprensivo del tributo provinciale, è inferiore ad € 12,00.

 

INFORMAZIONI : Il testo integrale delle delibere di approvazione del Regolamento IUC , delle Aliquote e detrazioni IMU-TASI-TARI, sono visionabili sul sito dell’Ente all’indirizzo www.sangiovannilapunta.gov.it - con il seguente percorso: sezione “Servizi al cittadino” “Tributi”- “Imposta Unica Comunale (IUC)”- inoltre il Regolamento è pubblicato nella sezione “Il Comune” “Regolamenti”

Ogni altra informazione potrà essere richiesta agli Uffici IMU/TASI - TARI dell’Ente negli orari di ricevimento al pubblico (ven. dalle ore 9:00 alle ore 13:00- mart. 15:30 – 18:00) tel. 095/7417151. – 095/7417150 (dopo l’orario di ricevimento al pubblico)

 

San Giovanni La Punta 18.5.2018

 

 

Il Funzionario Responsabile Tributi

Rag. Rosanna Tumino

 

Venerdì, 30 Novembre 2018 09:36

Avviso fax generale

Scritto da

Si avvisa che il Fax Generale dell'Ente 095/7410717 non è al momento funzionante.

Restano pertanto validi gli altri mezzi di comunicazione con l'Ente tramite mail e Pec.

Lunedì, 26 Novembre 2018 10:46

Avviso per il rilascio di autorizzazioni agli scavi

Scritto da

Agli Enti Erogatori di Servizi e alla cittadinanza puntese si comunica che per questioni organizzative interne all’ufficio l’istruttoria per il rilascio di autorizzazioni agli scavi o per lo svincolo di cauzione, sarà sospesa dal 10 dicembre 2018 al 10 gennaio 2019.

In tale periodo eventuali giustificate e documentate attività di urgenza connesse ai sottoservizi dovranno sottostare alle condizioni di comunicazione preventiva fermo restando che saranno valutate dal tecnico istruttore dal 11/01/2019.

 

 

Il Dirigente del Settore Manutenzione

F.to Arch. A. Plastini

Proposta di legge di revisione costituzionale ad iniziativa popolare

Norme per l'attuazione del riconoscimento costituzionale del diritto alla tutela del benessere animale

 

Pagina 1 di 5