Impresa e lavoro (313)

L’INPS ha pubblicato le istruzioni operative per fruire dell’Incentivo Occupazione Giovani – Circ. 40 del 28 febbraio 2017 - e dell’Incentivo Occupazione Sud - Circ. 41 del 1 marzo 2017.

Le due circolari hanno illustrato, infatti, la disciplina dei due distinti provvedimenti che in apparenza sembrano simili, facendo chiarezza sui requisiti da verificare per la legittima spettanza dell’agevolazione e sulle modalità da seguire per farne richiesta di fruizione.

Si ricorda che nella sezione del sito “Giovani > Incentivi all’occupazione” sono disponibili le schede di sintesi delle due misure.

 

Per maggiori dettagli

Vedi la Circ. 40 del 28 febbraio 2017 INPS

Vedi la Circ. 41 del 1 marzo 2017 INPS

L’INPS, con la Circolare n. 39 del 27 febbraio 2017, ha fornito la disciplina di dettaglio della nuova misura prevista dalla Legge di Bilancio 2017 (art. 1, co. 353 della L. n. 232/2016) che prevede il premio di 800 euro per le nuove nascite o adozione di minori avvenuti dal 1° gennaio 2017.

Il c.d. “premio alla nascita” è corrisposto su domanda della madre avente diritto all’INPS, nei termini e con la documentazione indicata nella circolare in relazione ai casi di nascita o di adozione/o affidamento preadottivo.

 

Vedi la Circolare 39 del 27 febbraio 2017 INPS

Con Comunicato del 1° marzo 2017, il Ministero del Lavoro informa che la Dis.Coll diventa strutturale e viene estesa anche ad assegnisti e dottorandi di ricerca.

Il Governo ha, infatti, presentato un emendamento alla legge sul lavoro autonomo che è stato approvato in Commissione Lavoro alla Camera.

L’emendamento modifica il Dlgs 22/2015 (decreto ammortizzatori sociali attuativo del Jobs Act) estendendo l’ambito di applicazione ad assegnisti e dottorandi di ricerca con borsa di studio per eventi di disoccupazione che si verificano a partire dal primo luglio 2017.

Altra novità è quella relativa ai requisiti per l’accesso che non necessitano più di un mese di contribuzione nell’anno in cui si interrompe il rapporto di lavoro ma solo dello stato di disoccupazione al momento della domanda e almeno tre mesi di contribuzione nel periodo ve va dall’anno precedente al momento della fine del rapporto.  

L’INPS, con la circolare 36 del 21 febbraio 2017, ha indicato gli importi massimi dei trattamenti di integrazione salariale, dell’assegno ordinario e dell’assegno emergenziale per il Fondo del Credito, dell’assegno emergenziale per il Fondo del credito cooperativo, dell’indennità di disoccupazione NASpI,  dell’indennità di disoccupazione agricola e dell’assegno per le attività socialmente utili relativi all’anno 2017.

L’Istituto fornisce, inoltre, precisazioni sull’indennità di mobilità ordinaria e i trattamenti di disoccupazione speciale edile.

 

Vedi la Circolare 36 del 21 febbraio 2017



L’ Agenzia delle Entrate ha pubblicato la nuova “Guida alle agevolazioni fiscali per le persone disabilità” aggiornata a gennaio 2017.

Gli aggiornamenti più recenti riguardano la certificazione necessaria per la deducibilità delle spese mediche e di assistenza; la detrazione IRPEF delle polizze assicurative e la proroga della maggior detrazione Irpef per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Vedi la Guida alle agevolazione fiscali per i disabili

L’INPS, con la circolare 36 del 21 febbraio 2017, ha indicato gli importi massimi dei trattamenti di integrazione salariale, dell’assegno ordinario e dell’assegno emergenziale per il Fondo del Credito, dell’assegno emergenziale per il Fondo del credito cooperativo, dell’indennità di disoccupazione NASpI,  dell’indennità di disoccupazione agricola e dell’assegno per le attività socialmente utili relativi all’anno 2017.

L’Istituto fornisce, inoltre, precisazioni sull’indennità di mobilità ordinaria e i trattamenti di disoccupazione speciale edile.



Vedi la Circolare 36 del 21 febbraio 2017

L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento n. 33037 del 14 febbraio 2017, ha definito le modalità e i tempi per poter usufruire del credito d’imposta per le spese di videosorveglianza, previsto dall’articolo 1, comma 982, della legge 28 dicembre 2015, n. 208.

Le persone fisiche che intendono beneficiare del credito d’imposta per le spese sostenute nell’anno 2016 per l’installazione di sistemi di videosorveglianza digitale o di sistemi di allarme nonché per quelle connesse ai contratti stipulati con istituti di vigilanza sono tenute a presentare apposita istanza all’Agenzia delle Entrate.

L’istanza di attribuzione del credito d’imposta deve essere compilata utilizzando il software denominato “Creditovideosorveglianza”, disponibile gratuitamente sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it e trasmessa telematicamente dal 20 febbraio 2017 al 20 marzo 2017.

 

Vedi il Provvedimento 33037 del 14/02/2017 Agenzia delle Entrate

Il Ministero dello sviluppo economico ha pubblicato sul proprio sito istituzionale una guida dedicata agli strumenti attuativi del Piano Nazionale Industria 4.0 per il 2017-2020.

Industria 4.0 ha la finalità di sostenere le imprese che vogliono acquisire competitività, offrendo un supporto negli investimenti, nella digitalizzazione dei processi produttivi, nella valorizzazione della produttività dei lavoratori, nella formazione di competenze adeguate e nello sviluppo di nuovi prodotti e processi.

La guida del MISE illustra nei dettagli le singole misure previste dal Piano: l’iper ed il super ammortamento, la “Nuova Sabatini”, il credito di imposta per Ricerca e Sviluppo, il Patent Box e le misure che riguardano le Start Up e le PMI innovative. Nel sito del Ministero è disponibile in formato pdf, consultabile direttamente online o scaricabile e in versione testuale.

 

Vedi la Guida alle Misure Piano Industria 4.0 e la Presentazione Industria 4.0



L’INPS, con la Circolare n. 21 del 31 gennaio 2017, ha comunicato le aliquote per il calcolo dei contributi dovuti da tutti i soggetti iscritti alla Gestione Separata di cui all’art. 2, comma 26, della Legge n. 335/1995 per l’anno 2017, pari al:

  • 32,72% per i soggetti non iscritti ad altra forma di previdenza obbligatoria NON titolari di partita IVA (ad esempio: co.co.co., associati in partecipazione);

  • 25,72% per i soggetti non iscritti ad altra forma di previdenza obbligatoria e titolari di partita IVA (i cosiddetti professionisti “senza cassa”);

  • 24,00% per i soggetti titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria.

 

Vedi la Circolare INPS n. 21 del 31 gennaio 2017

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la Circolare direttoriale n. 14036 del 15 febbraio 2017, ha definito le modalità di presentazione delle domande di agevolazione e la modulistica per accedere alla maggiorazione del contributo del 30% a valere sulla riserva del 20% delle risorse stanziate dalla legge di bilancio 2017.

I contenuti della circolare si applicano  a tutte le domande, sia a quelle relative agli investimenti ordinari sia a quelle relative agli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti, presentate a partire dal termine che sarà fissato con successivo provvedimento del Direttore Generale per gli incentivi alle imprese.

 

Vedi la Circolare direttoriale n. 14036 del 15 febbraio 2017