Italia Economia Sociale

Beneficiari:

La misura è finalizzata alla nascita e alla crescita di imprese che operano per il perseguimento di finalità di utilità sociale e di interesse generale in tutto il territorio nazionale ed è, quindi, rivolta alle seguenti tipologie di imprese:

  1. imprese sociali di cui decreto legislativo D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 112, costituite in forma di società
  2. cooperative sociali (Legge 8 novembre 1991, n. 381 e successive modifiche) e relativi consorzi
  3. società cooperative aventi qualifica di ONLUS (D.Lgs. 4 dicembre 1997, n. 460 e successive modifiche e integrazioni).

 

Iniziative finanziabili:

Possono essere finanziate le iniziative che perseguano uno dei seguenti obiettivi:

  • incremento occupazionale di lavoratori svantaggiati
  • inclusione sociale di persone vulnerabili
  • salvaguardia e valorizzazione dell’ambiente, del territorio e dei beni storico-culturali
  • conseguimento di ogni altro beneficio derivante da attività di interesse pubblico o di utilità sociale in grado di colmare specifici fabbisogni di comunità o territorio.

Le risorse finanziarie stanziate ammontano a 223 milioni di euro, di cui:

  • 200.000.000 euro a valere sul Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e agli investimenti di ricerca (FRI) presso la Cassa depositi e prestiti
  • 23.000.000 euro a valere sul Fondo per la crescita sostenibile.

 

Agevolazioni concesse:

Sono finanziabili programmi di investimento tra i 200mila e i 10 milioni di euro. Il finanziamento copre fino all’80% delle spese ammissibili.

Le agevolazioni prevedono la concessione di aiuti de minimis:

  • finanziamento agevolato al tasso dello 0,5% annuo e della durata massima di 15 anni, concesso dal Ministero dello sviluppo economico, a valere su risorse di Cassa Depositi e Prestiti, al quale deve essere necessariamente abbinato un finanziamento bancario pari al 30% del finanziamento totale concesso dalla Banca finanziatrice
  • contributo non rimborsabile nella misura massima del 5% delle spese ammissibili per programmi d’investimento che non superino i 3.000.000,00 di euro.

 

Scadenza:

La domanda può essere presentata dalle ore 10.00 del 7 novembre 2017

 

Modalità di accesso:

Ai fini dell’accesso al finanziamento agevolato le imprese devono aver ricevuto una positiva valutazione del merito di credito da parte di una banca finanziatrice selezionata dall’impresa nell’ambito dell’elenco delle banche aderenti alla Convenzione MISE – ABI – CDP del 28 luglio 2017.

La domanda deve essere inviata al Ministero dello Sviluppo economico, nell’apposita sezione Imprese sociali del sito, esclusivamente online, a mezzo PEC, all’indirizzo es.imprese@pec.mise.gov.it. e deve essere compilata secondo la modulistica disponibile online sul sito del Ministero, a cui allegare: la delibera di finanziamento e l’allegato tecnico alla delibera di finanziamento, relativo all’impatto socio-ambientale dell’iniziativa (a cura della banca finanziatrice).

 

MAGGIORI INFO e MODULISTICA:

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/imprese-sociali