INCENTIVI PER L’ASSUNZIONE DI LAVORATORI IN CIGS DA ALMENO 3 MESI DIPENDENTI DI AZIENDE BENEFICIARIE DI CIGS DA ALMENO 6 MESI

Lavoratore

Lavoratori che abbiano fruito della CIGS per almeno 3 mesi, anche non continuativi, dipendenti di aziende beneficiarie di CIGS da almeno 6 mesi.

Datori di Lavoro

Tutti i datori di lavoro, comprese le società cooperative che assumono soci lavoratori con rapporto di subordinazione.

Tipologia contrattuale

Assunzione a tempo pieno e indeterminato.

Benefici

 

Contributivi: ovvero contribuzione a carico del datore di lavoro pari a quella prevista in via ordinaria per gli apprendisti (10% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali) per 12 mesi. Dall’agevolazione è esclusa la quota a carico del lavoratore che è dovuta per intero come per la generalità dei dipendenti.

Economici: ovvero contributo mensile pari al 50% dell’indennità di mobilità che sarebbe spettata al lavoratore per un periodo pari a:

  • 9 mesi per lavoratori fino a 50 anni;

  • 21 mesi per i lavoratori con più di 50 anni

  • 33 mesi per i lavoratori con più di 50 anni e residenti nel Mezzogiorno e nelle aree ad alto tasso di disoccupazione.

L’incentivo è escluso:

  • in caso di assunzione a tempo indeterminato part-time;

  • se l’assunzione è dovuta per una disposizione di legge;

  • per quei datori di lavoro che abbiano sospensioni in atto o abbiano proceduto a riduzione di personale, nei 12 mesi precedenti, salvo che l’assunzione avvenga per acquisire professionalità diverse da quelle dei lavoratori interessati alle sospensioni e riduzioni;

  • per quei lavoratori sospesi in CIGS nei 6 mesi precedenti, da parte di impresa che al momento della sospensione presenta assetti proprietari sostanzialmente coincidenti con quelli dell’impresa che assume ovvero risulta con quest’ultima in rapporto di collegamento o controllo.

Operatività della norma

La norma è operativa.

Procedure all’utilizzo dei benefici

Comunicazione telematica all'INPS finalizzata alla fruizione dell’incentivo.

Riferimenti Normativi

D.L. 148/1993 art. 4 c. 3 convertito con L. 236/1993; L. 223/1991 art. 8 c. 4; Circolare INPS 137/2012.