ASSUNZIONI AGEVOLATE DI SOGGETTI DETENUTI O INTERNATI

Lavoratore

Lavoratori detenuti o internati, anche quelli ammessi al lavoro esterno ai sensi dell’art. 21 della L. 354/75, ovvero detenuti semiliberi provenienti dalla detenzione

Datori di Lavoro

Tutti i datori di lavoro

Tipologia contrattuale

Assunzioni anche a tempo parziale di durata non inferiore ai 30 giorni purchè:

- il trattamento economico non sia inferiore a quello previsto dai contratti collettivi del lavoro;

- l’impresa abbia stipulato apposita convenzione con la direzione dell’istituto penitenziario

Benefici

 

Benefici contributivi:

Riduzione del 95% dei contributi dovuti dall’azienda.

L’azienda beneficia degli incentivi anche nei 18 mesi successivi alla fine dello stato detentivo (o 24 mesi successivi alla fine dello stato detentivo qualora il lavoratore non abbia beneficiato della semilibertà).

 

Benefici Fiscali:

Credito d’imposta  per ogni lavoratore assunto nei limiti del costo per esso sostenuto ed in proporzione alle giornate lavorate, nella misura di:

-          520 euro mensili per gli anni a decorrere dal 1° gennaio 2014;

Per le imprese che assumono lavoratori ammessi al regime di semilibertà il credito di imposta è invece concesso nella misura di:

-          300 euro mensili per gli anni a decorrere dal 1° gennaio 2014.

Operatività della norma

La norma è operativa.

Procedure all’utilizzo dei benefici

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite F24 ( vedi Provvedimento n. 153321 del 27 novembre 2015 e Risoluzione n. 102  del 30/11/2015 Agenzia delle Entrate

Riferimenti Normativi

Legge n. 193/2000 (c.d. Legge Smuraglia) art. 3 co. 1 come modificata dal: Decreto Legge 78/2013 art. 3bis co.2 lett. a e dal Decreto Legge n. 101/2013 art. 7 co.8.; Circolare INPS 134/2002; Circolare INPS 11/2004; Decreto Ministero Giustizia n. 148 del 24/07/2014; Provvedimento n. 153321 del 27 novembre 2015 e Risoluzione n. 102  del 30/11/2015 Agenzia delle Entrate.