• Stampa

 

 

 ASSUNZIONI DI DISABILI

Lavoratore

Soggetti Iscritti nelle liste del collocamento obbligatorio previste dalla L. 68/1999 con particolari gradi e tipologie di riduzione della capacità lavorativa.

Datori di Lavoro

 

Tutti i datori di lavoro, con almeno 15 dipendenti, soggetti all’obbligo di occupazione di persone con disabilità, come previsto dall’art. 3 della L. n. 68/1999, a prescindere dalla circostanza che abbiano o meno la natura di imprenditore

 

Tipologia contrattuale

 

Assunzioni a tempo indeterminato e trasformazioni a tempo indeterminato di un rapporto a termine, anche a tempo parziale.

L’incentivo spetta anche per i seguenti rapporti:

  • cooperativa di lavoro ai sensi della Legge 142/2001;

  • rapporti di lavoro a domicilio che, ai sensi dell’art. 1 della Legge 18 dicembre 1973, n. 877, devono essere qualificati come rapporti di lavoro subordinato in cui la prestazione lavorativa viene svolta presso il domicilio del lavoratore o in un altro locale di cui abbia disponibilità;

  • assunzioni a tempo indeterminato a scopo di somministrazione, sia nell’ipotesi in cui l’invio in missione sia a tempo determinato che nelle ipotesi in cui sia a tempo indeterminato.

 

Benefici

A partire dal 1 gennaio 2016 con le modifiche introdotte dal D.Lgs 151/2015, aidatori di lavoro è concesso a domanda un incentivo per un periodo di 36 mesi, l’ammontare del contributo è pari al:

  • 70% della retribuzione lorda imponibile ai fini previdenziali se l’assunzione a tempo indeterminato riguarda un soggetto con un handicap fisico superiore al 79% o con minorazioni ascritte dalla prima alla terza categoria inserite nella tabella allegata al testo unico sulle pensioni di guerra;

  • 35% qualora la riduzione della capacità lavorativa sia tra il 67% ed il 79% o le minorazioni riferite alla tabella di cui si sopra siano comprese tra la quarta e la sesta categoria;

  • 70% nel caso in cui ad essere assunto sia un disabile intellettivo o psichico con una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%: in questa ipotesi l’agevolazione viene riconosciuta per 60 mesi. Se l’assunzione avviene con contratto a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesi, il beneficio viene riconosciuto per tutta la durata del contratto.

L’incentivo previsto per l’assunzione di disabili è cumulabile con le agevolazioni previste da altre disposizioni purché la misura complessiva degli incentivi non superi la misura del 100% dei costi salariali – esempiocon l’incentivo all’assunzione di lavoratori con più di 50 anni di età disoccupati da oltre dodici mesi e di donne prive di impiego regolarmente retribuito da almeno ventiquattro mesi ovvero prive di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi e appartenenti a particolari aree o impiegate in particolari settori produttivi o professioni, di cui all’art. 4, commi 8-11, della Legge n. 92/2012.

NON è cumulabile, invece, con gli incentivi che assumono natura economica, fra i quali:

  • l’incentivo per l’assunzione di giovani genitori, pari a euro 5.000,00 fruibili, dal datore di lavoro, in quote mensili non superiori alla misura della retribuzione lorda, per un massimo di 5 lavoratori;

  • l’incentivo all’assunzione di beneficiari del trattamento NASpI di cui all’art. 2, comma 10-bis, della Legge n. 92/2012, pari al 20% dell’indennità mensile residua che sarebbe spettata al lavoratore se non fosse stato assunto.

Operatività della norma

La norma è operativa.

Procedure all’utilizzo dei benefici

I benefici saranno erogati direttamente l’INPS su domanda preliminare di ammissione all’incentivo utilizzando il modulo di istanza on-line “151-2015”, reperibile nell’area dei “servizi per le aziende e consulenti” (autenticazione con codice fiscale e pin), sezione “dichiarazioni di responsabilità del contribuente”.

Entro cinque giorni dall’invio dell’istanza, l’INPS comunica telematicamente l’ammontare massimo dell’incentivo, proporzionato alla retribuzione indicata, per il lavoratore segnalato nell’istanza preliminare.

Il datore di lavoro dovrà:

  • entro sette giorni dalla ricezione della comunicazione di prenotazione positiva dell’Istituto, stipulare il contratto di assunzione ovvero di trasformazione;

  • entro quattordici giorni lavorativi dalla ricezione della comunicazione di prenotazione positiva dell’Istituto, comunicare l’avvenuta stipulazione del contratto di lavoro, chiedendo la conferma della prenotazione effettuata in suo favore.

L’importo massimo agevolabile comunicato dall’INPS al datore di lavoro è quello da conguagliare con le denunce contributive mensili.

Riferimenti Normativi

L. 68/1999 art. 13; D.M. 91/2000; Circolare INPS 203/2001; Messaggio INPS 151/2003; L. 247/2007; Circolare INPS 131/2009; Nota INAIL del 15/01/2013. D.L. n. 76/2013 convertito, con modificazioni, dalla L.n. 99/2013; D.lgs. n. 151/2015; INPS Circ. 99 del 13/06/2016.